PROGETTO “STRADA FACENDO”

PROGETTO “STRADA FACENDO”
Se hai dai 6 ai 14 anni, non mancare all’attività di animazione di strada estiva del progetto “Strada Facendo”

Le iscrizioni entro il 23 giugno 2017

S.I.A. – SOSTEGNO PER L’INCLUSIONE ATTIVA

Relativamente al SIA – Sostegno per l’Inclusione Attiva – misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate
SI INFORMA
Che con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 29 Aprile 2017 è entrato in vigore il decreto del 16 marzo 2017 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto col Ministero dell’Economia e delle finanze si allarga la platea dei beneficiari in quanto si abbassa a 25 punti la soglia di accesso relativa alla valutazione multidimensionale del bisogno.

Il nuovo modulo di domanda potrà essere ritirato dagli interessati presso il Comune e sarà altresì scaricabile dal portale dell’INPS e/o dal sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Il S.I.A. nel 2017 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

1. REQUISITI FAMILIARI: presenza di almeno un componente minorenne o di un figlio disabile, ovvero di una donna in stato di gravidanza accertata (nel caso in cui sia l’unico requisito familiare posseduto, la domanda può essere presentata non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto e deve essere corredata da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica);

2. REQUISITI ECONOMICI: ISEE inferiore o uguale a 3mila euro;

3. Non beneficiare di altri trattamenti economici rilevanti: il valore complessivo di altri trattamenti economici eventualmente percepiti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, deve essere inferiore o uguale a euro 600 mensili, elevati ad euro 900,00 in caso di presenza nel nucleo familiare di persona non autosufficiente, come definita ai fini ISEE e risultante nella DSU;

4. Valutazione multidimensionale del bisogno: per accedere al beneficio il nucleo familiare del richiedente dovrà ottenere un punteggio relativo alla valutazione multidimensionale del bisogno uguale o superiore a 25 punti. La valutazione tiene conto dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa. Sono favoriti i nuclei con il maggior numero di figli minorenni, specie se piccoli (età 0-3); in cui vi è un genitore solo; in cui sono presenti persone con disabilità grave o non autosufficienti. I requisiti familiari sono tutti verificati nella dichiarazione presentata a fini ISEE;

5. Non beneficiare di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati: non può accedere al S.I.A. chi è già beneficiario della NASPI, dell’ASDI o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati;

6. Assenza di beni durevoli di valore: nessun componente deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.
Sono fatti salvi, gli autoveicoli ed i motoveicoli per i quali è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità ai sensi della normativa vigente.

INTEGRAZIONE AL P.D.Z. 2013/2015

Approvazione Integrazione al Piano di Zona 2013/2015, Bilancio integrato e relativi allegati:
DELIBERA-n.-01-C.S.-DI-APPROVAZIONE.pdf
- INTEGRAZIONE RELAZIONE SOCIALE Area famiglia-minori e giovani
Integrazione al Formulario di presentazione delle Azioni e le n. 2 nuove Azioni ed i suoi allegati:
- Assistenza igienico personale (piano finanziario)
- Assistenza igienico personale (formulario)
- Centro di aggregazione (piano finanziario)
- Centro di aggregazione (formulario)
- Centro educativi extrascolastici (piano finanziario)
- Centro educativi extrascolastici (formulario)
- Disabili anche a casa sto bene (piano finanziario)
- Disabili anche a casa sto bene (formulario)
- Educativa domiciliare (piano finanziario)
- Educativa domiciliare (formulario)
- Povertà ed emergenza sociale (piano finanziario)
- Povertà ed emergenza sociale (Formulario)
- Sportello famiglia (piano finanziario)
- Sportello famiglia (formulario)
-Strada facendo famiglia minori e giovani (piano finanziario)
-Strada facendo famiglia minori e giovani (formulario)
- Integrazione al Bilancio del Sub-Ambito AOD
- Allegato 6 – percorso di costruzione dell’integrazione al p.d.z.2013/2015 del sub ambito AOD 3

Approvazione Integrazione al Piano di Zona 2013/2015.

Delibera del Comitato dei Sindaci dell’AOD3 – Legge 328/2000 – Approvazione Integrazione al Piano di Zona 2013/2015. Bilancio integrato e relativi allegati.

A.O.D. 3 del Distretto Socio Sanitario n. 31 – Proposte P.D.Z. 2013/2015

genitori-e-figli S I   R E N D E   N O T O

Che il Presidente della Regione Sicilia, con D.P. n. 598/Serv.4/S.G., in attuazione della deliberazione della Giunta Regionale n. 323 del 29/09/2016,  ha approvato il documento di programmazione di “Integrazione alle Linee guida per l’attuazione delle Politiche sociali e socio-sanitarie 2013-2015” e relativi atti.

Che con D.D.G. n. 3730 del 20 dicembre 2016, in attuazione del D.P. sopra indicato è stato approvato il piano di riparto delle somme assegnate ai Distretti Socio Sanitari ed alle Aree omogenee Distrettuali e che all’AOD 3 è stata assegnata la complessiva somma di €  327.927,99

            Che l’inserimento della suddetta somma  nel Piano di Zona 2013-2015, prevede in via preliminare, l’accertamento della validità  dei dati afferenti la rilevazione dei bisogni emersi in sede di programmazione 2013-2015 e l’individuazione di eventuali nuovi bisogni emersi sul territorio.

            Che, sulla base delle risultanze della relazione sociale e delle attività di concertazione, si potrà  prevedere una organica implementazione dei servizi, previsti o non previsti nel P.D.Z. 2013/2015, utilizzando le somme assegnate.

PERTANTO, IL PRESIDENTE DEL COMITATO DEI SINDACI DELL’AOD 3  I N V I T A

            Tutti i cittadini, gli Operatori dei servizi, le Rappresentanze Sociali e Sindacali, i rappresentanti della Scuola e delle Parrocchie, gli Enti Assistenziali, le Associazioni, le Cooperative Sociali ed i rappresentanti del volontariato a partecipare alla  I  Conferenza dei Servizi che si terrà presso l’Aula Consiliare del Comune di Castell’Umberto, giorno 7 Febbraio 2017 alle ore 17,30, per una  condivisione  dei  bisogni del territorio e per la formulazione di eventuali proposte che consentano di integrare il P.D.Z. 2013/2015, utilizzando le somme assegnate nella maniera più proficua.

            Si confida in una cospicua ed attiva partecipazione

 IL PRESIDENTE DEL COMITATO  DEI SINDACI Dr. Vincenzo Biagio Lionetto Civa

SUB – AMBITO 3 A.O.D. – Approvazione Progetto a valere sull’avviso 3/2016 per l’attuazione del sostegno per l’inclusione attiva (SIA) – 2016/2019

genitori-e-figliSUB – AMBITO 3 A.O.D. – Approvazione Progetto a valere sull’avviso 3/2016 per l’attuazione del sostegno per l’inclusione attiva (SIA) – 2016/2019

Domanda di Ammissione al finanziamento, a valere sul Programma Operativo Nazionale (PON) “Inclusione”, di proposte di intervento per l’attuazione del Sostegno per l’inclusione attiva (SIA) – Azione 9.1.1 (periodo di riferimento 2016-2019). Autodichiarazioni Soggetto Proponente

 

Delibera di Approvazione SUB – AMBITO 3 A.O.D. – Approvazione Progetto a valere sull’avviso 3/2016 per l’attuazione del sostegno per l’inclusione attiva (SIA) – 2016/2019 

Allegati

BANDO PUBBLICO – SPAZIO GIOCO PER BAMBINI – II RIPARTO

genitori-e-figliPAC – Programma nazionale servizi di cura all’infanzia e agli anziani non autosufficienti – Piano di intervento infanzia.

Gara telematica con procedura negoziata tramite M.E.P.A (RDO) del 09.09.2016 per l’affidamento del servizio integrativo 1. infanzia “Spazio gioco per bambini” II riparto

verbale di gara…

RIAPERTURA TERMINI ASSEGNO ECONOMICO MALATI DI SLA

veBando per riapertura dei termini della richiesta dell’assegno economico per i nuovi malati di SLA

leggi il bando…

BANDO “CENTRI DI AGGREGAZIONE”

genitori-e-figliDistretto socio-sanitario n.31 – Procedura aperta con offerta economicamente piu’ vantaggiosa per l’ affidamento del progetto Centri di aggregazione , socializzazione ed attivita’ ludiche per disabili. P.D.Z 2013/2015 sub-ambito AOD.

Aggiudicazione definitiva

SOSTEGNO PER L’INCLUSIONE ATTIVA (SIA)

DISTRETTO SOCIO SANITARIO N. 31 INFORMA:

che a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 266 del 18.07.2016 del decreto interministeriale del 26 maggio 2016 concernente il S.I.A. (sostegno per l’inclusione attiva), tutti gli interessati in possesso dei requisiti richiesti, a partire dal 2 settembre 2016 possono presentare al Comune di residenza la richiesta secondo le modalità indicate dall’INPS con il messaggio n. 3322 e relativi allegati.

Il modulo di domanda potrà essere ritirato dagli interessati presso il Comune e sarà altresì scaricabile dal portale dell’INPS e/o dal sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Il S.I.A. nel 2016 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

1. REQUISITI FAMILIARI: presenza di almeno un componente minorenne o di un figlio disabile, ovvero di una donna in stato di gravidanza accertata (nel caso in cui sia l’unico requisito familiare posseduto, la domanda può essere presentata non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto e deve essere corredata da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica);

2. Requisiti economici: ISEE inferiore o uguale a 3mila euro;

3. Non beneficiare di altri trattamenti economici rilevanti: il valore complessivo di altri trattamenti economici eventualmente percepiti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, deve essere inferiore a euro 600 mensili;

4. Valutazione multidimensionale del bisogno: per accedere al beneficio il nucleo familiare del richiedente dovrà ottenere un punteggio relativo alla valutazione multidimensionale del bisogno uguale o superiore a 45 punti. La valutazione tiene conto dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa. Sono favoriti i nuclei con il maggior numero di figli minorenni, specie se piccoli (età 0-3); in cui vi è un genitore solo; in cui sono presenti persone con disabilità grave o non autosufficienti. I requisiti familiari sono tutti verificati nella dichiarazione presentata a fini ISEE. La scala attribuisce un punteggio massimo di 100 punti che viene attribuito sulla base di precisi criteri.

5. Non beneficiare di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati: non può accedere al S.I.A. chi è già beneficiario della NASPI, dell’ASDI o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati;

6. Assenza di beni durevoli di valore: nessun componente deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.

Leggi l’avviso sul sito del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali

scarica il modello di domanda